|  Home  |  Novità nel sito  |  Chi siamo  |  Azionariato dei dipendenti  |  Links  |  Notizie  |  Cosa facciamo  |
 
 
 

BAROMETRO DELLE POLITICHE DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA DEI DIPENDENTI
NEGLI STATI EUROPEI - GIUGNO 2017

L'EVOLUZIONE

In diciotto Stati europei troviamo politiche di promozione e sviluppo dell'azionariato dei dipendenti. Un numero mai raggiunto prima.

A parte la Francia, tutte le recenti misure politiche vanno in direzione di maggiori incentivazioni per l'azionariato dei dipendenti. Dal 1 Gennaio 2017 la Norvegia ha raddoppiato l'agevolazione fiscale. La Polonia prepara una legislazione specifica, l'Irlanda annuncia l'introduzione dal 2018 di un nuovo schema di agevolazione per la partecipazione nelle PMI. Lo stesso nei Paesi Bassi, con un trattamento agevolato delle stock options per i dipendenti delle Start Up innovative.

Questi nuovi sviluppi confermano il trend positivo avviato nel 2013. Sul versante negativo segnaliamo l'esitazione francese, con la recente soppressione da parte del governo uscente delle misure positive introdotte solo diciotto mesi prima dalla Legge Macron. Questao da solo spiega il ripiegamento del barometro nel 2017.

Le decisioni prese in Francia dal 2009 influenzano negativamente la performance dell'intera Europa.

In Francia sono state la causa del crollonel tasso di democratizzazione dell'azionariato dei dipendenti. Il numero di azionisti dipendenti francesi è oggi ridotto a tre milioni, contro una stima di quattro milioni se le misure vigenti nel 2009 non fossero state modificate.

 Download
   

 

 

 


SFONDO

La diffusione generalizzata della Partecipazione dei Dipendenti è fonte di motivazione, miglior produttività e redditività, crescita ed incremento di occupazione stabile. E’ un fenomeno con positive conseguenze per tutti.  Ma per instaurare questo circolo virtuoso è necessario adottare decisioni politiche per l’adozione di incentivi fiscali appropriati.

A partire dal 2008 alcuni Stati Europei hanno adottato decisioni negative, abolendo o riducendo preesistenti incentivazioni fiscali. Questo ha comportato in quegli Stati la riduzione nel numero dei dipendenti azionisti. Altri Stati hanno invece preso la strada opposta, incrementando gli incentive o adottandone di nuovi: il numero di Dipendenti Azionisti è aumentato.

E’ utile sintetizzare le decisioni politiche, positive o negative, nei diversi Stati europei, con uno strumento che registri le variazioni nel tempo. Questo strumento è il Barometro delle Politiche di Partecipazione Azionaria dei Dipendenti negli Stati Europei elaborato e pubblicato dalla EFES.

Prima del 2009 il barometro ha segnato un incremento continuo: in pratica le decisioni di politica fiscale erano sempre di segno positivo. Dal 2009 al 2013 la tendenza si è invertita, ma successivamente la maggior parte di queste decisioni sono di nuovo positive.

Dopo il periodo di incertezza causata dalla crisi finanziaria, la maggior parte delle scelte politiche negli Stati europei vanno verso la promozione e lo sviluppo dell’azionariato dei Dipendenti. Mai, in passato, il numero di Stati orientati in questo senso è stato così alto. E’ la strada giusta per sviluppare la coesione sociale in Europa.


  Archivio

EFES Barometer - December 2016
EFES Barometer - June 2016

 

 

 

 


 

 

Informazioni e contatti
FEAD - FEDERAZIONE EUROPEA DELL'AZIONARIATO DEI DIPENDENTI
EFES - EUROPEAN FEDERATION OF EMPLOYEE SHARE OWNERSHIP
Avenue Voltaire 135, B-1030 Bruxelles
Tel: +32 (0)2 242 64 30 - Fax: +32 (0)2 808 30 33
E-mail: efes@efesonline.org / efes.italia@gmail.com
Web site: www.efesonline.org
La FEAD è
l'organizzazione che mira a federare gli azionisti dipendenti, le imprese e tutte le persone, sindacati, gli esperti, i ricercatori o diversi interessati alla promozione dell'azionariato dei dipendenti e della partecipazione in Europa.